Switch to English Passare a Italiano

AGENZIA ITALIANA PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPOLibano e SiriaSede di Beirut

AGENZIA ITALIANA PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO  - Libano E Siria - Sede di Beirut | – ITALIAN AGENCY FOR DEVELOPMENT COOPERATION - Lebanon and Syria - Beirut Office Ambasciata d'Italia a Beirut European Union Presidency of the Council of Ministers - Lebanon

Donne nella Governance dello sviluppo locale
Budget
661,000.00 euro
Date di esecuzione
2016 - 2017
Ente Esecutore
Ministero degli Affari Sociali
Partners
MOIM - Ministero degli Interni e delle Municipalità, NCLW - National Commission for Lebanese Women
Status
in partenza

Donne nella Governance dello sviluppo locale

A fronte della bassissima presenza delle donne libanesi nelle sfere istituzionali rappresentative e decisionali, il progetto interverrà per aumentarne quali-quantitativamente la presenza e partecipazione attiva a livello locale, in vista delle prossime elezioni municipali (attualmente previste nel corso del 2016). Questo obiettivo verrà perseguito mediante la costruzione di una strategia che farà coagulare alleanze tra interlocutori istituzionali e non-governativi, in un’ottica di riduzione del divario tra centro e periferie. Essa si declinerà anche attraverso la realizzazione, da parte delle donne, di micro-progetti di sviluppo locale, in collaborazione con il contesto sociale ed istituzionale di appartenenza, con un particolare riguardo al tema della convivenza tra donne libanesi e donne siriane rifugiate.

A livello centrale, si rafforzerà la capacità del Ministero Affari Sociali di promuovere attivamente l’eguaglianza tra i generi mediante cicli di formazione specifici e l’allestimento di meccanismi e strumenti idonei ad istituzionalizzare questo approccio (mainstream) nella pianificazione strategica, implementazione e monitoraggio della propria strategia settoriale sul territorio nazionale. A livello nazionale, si avvierà un lavoro di creazione di competenze in un’ottica di lungo termine, attraverso la costituzione di un curriculum di studi di genere presso l’Università Libanese (pubblica).

Inoltre, il progetto promuoverà la costituzione di una rete nazionale delle donne elette a livello locale. Questa attività vuole contribuire a superare la confessionalizzazione della cittadinanza ed a ridurre il divario tra centro e periferie. Infine, data l’attuale fragilità istituzionale ed il contesto d’insicurezza in cui si trova il paese, si lancerà una riflessione sul ruolo della donna quale agente di cambiamento e di pacificazione (conformemente allo spirito della risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle NNUU 1325 del 2000).