Switch to English Passare a Italiano

AGENZIA ITALIANA PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPOLibano e SiriaSede di Beirut

AGENZIA ITALIANA PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO  - Libano E Siria - Sede di Beirut | – ITALIAN AGENCY FOR DEVELOPMENT COOPERATION - Lebanon and Syria - Beirut Office Ambasciata d'Italia a Beirut European Union Presidency of the Council of Ministers - Lebanon

Incontro con la comunità di Sidone sul progetto per il restauro del Khan El Echle

Incontro con la comunità di Sidone sul progetto per il restauro  del Khan El Echle

Una giornata informativa sull’avanzamento dei lavori di restauro e recupero del Khan El Echle situato nel centro storico di Sidone e del piano strategico elaborato ai fini della sua sostenibilità per il futuro ha avuto luogo il giorno 13 Dicembre 2018. L’incontro pubblico si è svolto nella sala conferenze del municipio di Sidone in presenza del Sindaco Ingegnere Mohammed Zouheir el Seoudi, del responsabile della DGA - Direzione Generale delle Antichità del Libano Architetto Enas Saleh, del CDR, del progettista e direzione dei lavori ArsProgetti, delle imprese italiane selezionate per la realizzazione dei lavori Cooperativa Archeologia e Italiana Costruzioni, nonché rappresentanti di diverse autorità locali e della comunità locale di Sidone.  Circa 70 persone hanno preso parte all’evento cui è seguito un dibattito pubblico e una visita al cantiere.

I lavori sono in corso di avanzamento e hanno richiesto maestranze e tecnologie importanti per il ripristino dell’edificio le cui condizioni conservative e strutturali erano in condizioni critiche. Oltre ai lavori di restauro e consolidamento si è provveduto ad adeguare la sua struttura in funzione della sua nuova destinazione d’uso come centro di incubazione per l’artigianato locale, con classi per la formazione e stanze di ospitalità per gli studenti, sale espositive, libreria e spazi aperti al pubblico come la terrazza e la caffetteria.

Il SindacoIngegnere Mohammed Zouheir el Seoudiha tenuto a dire pubblicamente "ringrazio l’Italia non solo per il supporto economico nel realizzare questo progetto ma anche per l’apporto scientifico e tecnico in termini di eccellenza di restauro e consolidamento per ridarci un monumento che concorrerà alla riqualificazione urbana e animerà lo sviluppo locale della nostra città ”.

 Il progetto di restauro e recupero a nuova destinazione del Khan El Echele si inscrive nel quadro della messa in opera del programma Cultural Heritage and Urban Development – CHUD, finanziato con i fondi Italiani di credito di aiuto e di dono per un importo di 12.428.000 Euro in totale.


Galleria Fotografica