Switch to English Passare a Italiano

AGENZIA ITALIANA PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPOLibano e SiriaSede di Beirut

AGENZIA ITALIANA PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO  - Libano E Siria - Sede di Beirut | – ITALIAN AGENCY FOR DEVELOPMENT COOPERATION - Lebanon and Syria - Beirut Office Ambasciata d'Italia a Beirut European Union Presidency of the Council of Ministers - Lebanon

Il lavoro della Cooperazione Italiana a sostegno dell’olio d’oliva di qualità

Il lavoro della Cooperazione Italiana a sostegno dell’olio d’oliva di qualità

In un mercato e in un mondo sempre più globalizzati la qualità per i prodotti alimentari non è più un valore aggiunto, ma un requisito essenziale nella competizione commerciale. L’olio d’oliva è sicuramente uno dei prodotti più rappresentativi e diffusi di tutti i Paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo.

In Libano la produzione dell’oro verde è nel complesso significativa, ma spesso non particolarmente redditizia. Coltivazioni familiari e una filiera produttiva e distributiva antiquata incidono negativamente sulla crescita del settore.

La Cooperazione Italiana da alcuni  anni è impegnata con diversi progetti per il rafforzamento dell’intera filiera olivicola/olearia di qualità.

Attualmente è in corso un’iniziativa, implementata dal CIHEAM IAMB in collaborazione con il Ministero dell’Agricoltura libanese. A partire dai risultati raggiunti con i due precedenti progetti, l’iniziativa punta alla costituzione di organi nazionali di tutela dell’olio di oliva di qualità e la caratterizzazione di oli territoriali e mono-varietali, funzionali ad un migliore e più mirato uso delle strutture di analisi (organolettica e chimica) già operative a livello ministeriale.

In particolare le attività mirano a:

·       migliorare la catena di produzione e l’organizzazione di tutti gli operatori del settore;

·       tutelare e informare il consumatore offrendogli i mezzi necessari a riconoscere eventuali frodi;

·       sostenere i produttori, in particolare i giovani e le donne, facenti parte di associazioni e di gruppi di interesse intorno alla filiera olivicolo-olearia;

·       rafforzare con dotazioni materiali le cooperative agricole già esistenti e che intendono perseguire una politica di qualità dell’olio;

·       completare l’attrezzatura del laboratorio del Ministero dell’Agricoltura libanese; 

·       creare le occasioni per meglio sostenere le politiche di valorizzazione e promozione dell’olio di oliva libanese sia a livello nazionale sia internazionale, coinvolgendo, laddove possibile, altri organismi istituzionali (Ministero della Salute, Commercio, etc.).

Lo sviluppo di un comparto come quello dell’olio d’oliva in Libano non ha, per la Cooperazione Italiana, l’unico obiettivo di potenziare la sua presenza sul mercato nazionale, ma rappresenta la concreta opportunità di avviare un processo di sviluppo economico e sociale ecosostenibile.

 


Galleria Fotografica