Switch to English Passare a Italiano

AGENZIA ITALIANA PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPOLibano e SiriaSede di Beirut

AGENZIA ITALIANA PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO  - Libano E Siria - Sede di Beirut | – ITALIAN AGENCY FOR DEVELOPMENT COOPERATION - Lebanon and Syria - Beirut Office Ambasciata d'Italia a Beirut European Union Presidency of the Council of Ministers - Lebanon

Assistenza Tecnica al Lebanon Environmental Pollution Abatement Project (LEPAP - Componente A)
Budget
2,300,000.00 € (totale del credito d'aiuto della World Bank: 15,000,000.00 USD)
Date di esecuzione
2014 - 2017
Ente Esecutore
Ministry of Environment
Partners
Banque Du Liban (BDL), Ministero dell’Industria, World Bank, Ministero delle Finanze, Associazione degli Industriali Libanesi, Associazione delle Banche Libanesi, UNDP
Status
15 %

Assistenza Tecnica al Lebanon Environmental Pollution Abatement Project (LEPAP - Componente A)

L’obiettivo dell’iniziativa Lebanon Environmental Pollution Abatement Project (LEPAP) è rafforzare le competenze del Ministero dell’Ambiente libanese (MOE) e di altri attori chiavi in materia di abbattimento dell’inquinamento ambientale di origine industriale, mediante un sostegno tecnico specialistico.

LEPAP è un progetto congiunto MOE, Ministero delle Finanze libanese, Banque Du Liban, World Bank e Cooperazione Italiana, finalizzato ad incentivare l’implementazione di interventi impiantistici di mitigazione dell’inquinamento generato dai processi produttivi, e ad introdurre, migliorandole, attività di monitoraggio e controllo da parte del MOE.

LEPAP consiste di due componenti:

A - Assistenza Tecnica, finanziata dalla Cooperazione Italiana con un importo di 2.300.00,00 Euro;

B - Meccanismo finanziario per incentivare l’introduzione di sistemi di abbattimento dell’inquinamento industriale per un numero massimo di 20 impianti (volume del credito d’aiuto da parte della World Bank: 15.000.000,00 USD).

Il contributo italiano riguarda la componente A del progetto. Intende da un lato fornire le risorse per rafforzare la capacità del MOE attraverso l’istituzione di una Project Management Unit (PMU) presso lo stesso ministero, dall’altro implementare la consulenza specialistica per la mitigazione dell’impatto dell’industria locale.